FERVONO I PREPARATIVI PER ADRIATIC CUP 2018

In News

Fervono i preparativi per l’ADRIATIC CUP, manifestazione sportiva organizzata dal Circolo Nautico Porta D’Oriente, che si terrà a Brindisi dal 29 giugno all’1 luglio sul Lungomare Regina Margherita.

Per il sesto anno consecutivo, dunque, tornano gli eventi di Motonautica, con la città che quest’anno si prepara ad ospitare anche un evento speciale, la finalissima del Campionato Nazionale di Hydrofly che, dopo la tappa intermedia di Polignano si terrà nello specchio d’acqua del porto di Brindisi. Tanto è stato deciso dalla Federazione Italiana Motonautica, che ha inserito fra le competizioni dell’Adriatic Cup, la serata clou della spettacolare competizione nazionale contesa da diversi comitati organizzatori a livello nazionale.

Un segno di riconoscenza nei confronti di Giovanni Danese e del suo Circolo Nautico Porta d’Oriente che per primi hanno portato in Puglia gli eventi della FIM e che hanno fatto in modo che il porto di Brindisi si trasformasse per quattro giorni all’anno, tra fine giugno e inizio luglio, nel campo di gara adatto alla sperimentazione di tutte le discipline, dall’F2 al GT15, dal Trofeo Coni al Hydrofly passando per la Formula 1 Moto d’Acqua, disciplina che la FIM vuole promuovere e diffondere.

A proposito di sperimentazione, Brindisi è stata scelta per presentare in anteprima la nuova imbarcazione interamente progettata dalla Federazione Italiana Motonautica. Si tratta della Superboat, una monoposto tipo hydroplane, progettata nel 2017, con motore da 250 cavalli. L’imbarcazione è lunga 5 metri e 50 cm e larga 2 metri e 48 cm.  “Si tratta di una disciplina spettacolare, con un nuovo format agonistico perché non prevede una sola manche come comunemente si usa nei circuiti motonautici.  In una giornata – ha dichiarato Vincenzo IaconianniPresidente Nazionale FIM– si terranno anche 10 manches consecutive, molto brevi, di 4 minuti. Questo serve per esaltare lo spettacolo e coinvolgere maggiormente gli spettatori. A Brindisi arriverà il prototipo, che sarà ufficialmente presentato in acqua nel porto interno” .

Cinque le discipline/categorie in gara nell’AdriaticCup 2018:

Hydrofly E’ uno sport estremamente coinvolgente ed emozionante, approvato dal CONI come nuova disciplina sportiva nel 2015,che permette di utilizzare la propulsione prodotta da una moto d’acqua in combinazione con un apparato jet, collegato da un tubo in grado di fornire la pressione necessaria al sostenimento idrodinamico, su cui sono fissate delle scarpette da wakeboard che, calzate dall’utilizzatore, gli permettono di volare sopra l’acqua ed immergersi esibendosi in figure acrobatiche in condizioni di sicurezza.

Moto D’Acqua La moto d’acqua è considerata la più significativa, attraente e divertente attività della motonautica in tutto il mondo. Un settore giovane, in costante espansione in cui forza fisica e grinta del pilota, purché sempre espresse nel rispetto dell’avversario, dominano e guidano il mezzo. Esistono vari tipi di moto d’acqua in due diverse categorie: SKI (si guidano in piedi) e RUNABOUT (moto più grandi e potenti che si guidano da seduti), ognuna delle quali si divide in classi diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore.

GT15 Torna per il sesto anno consecutivo il Campionato Italiano di GT15, un’autentica vetrina dedicata alle giovani promesse della Motonautica Mondiale.

Trofeo Coni Per l’attività Giovanile vengono utilizzati mezzi divertenti per i giovani e sicuri nello stesso tempo. Sono gommoni con guida a barra alimentati da un motore fuoribordo con potenza tra 6 e 8 cavalli  che vengono guidati insieme ad un istruttore. Le competizioni sono riservate ai ragazzi/ragazze dagli 8 o ai 18 anni compiuti provenienti da Società e da Scuole Motonautiche riconosciute annualmente dalla Federazione Italiana Motonautica.Vengono svolte, ogni anno, gare di Campionati Regionali, Campionati Italiano e Campionati Internazionali in tutta Italia. La tappa brindisina è in programma il 29 giugno nelle acque del porto interno.
Per info e iscrizioni clicca qui

Match Race Questa è una novità dell’edizione 2018 due gommoni della FIM con a bordo due persone di equipaggio che potranno essere diportisti o curiosi che vorranno cimentarsi in questa disciplina. Sarà sufficiente avere dimestichezza nella guida per oltre essere tesserati con la FIM al momento dell’iscrizione.

CONSULTA IL PROGRAMMA

Recent Posts

Leave a Comment