TROFEO INTERNAZIONALE OFF SHORE

Le competizioni motonautiche OFFSHORE si svolgono in mare aperto.
Le gare rappresentano un grande spettacolo molto visibile e vivibile dal pubblico, dato che oggi si disputano su veloci circuiti tracciati in prossimità delle spiagge, nel rispetto delle normative emanate dalle varie Capitanerie portuali. Le imbarcazioni di Offshore sono catamarani o monocarena con potenti motori entrobordo o fuoribordo, condotte da equipaggi composti da due piloti, uno al timone e l’altro alle manette (acceleratore).

Per la prima volta in Italia, in forma sperimentale, IBR organizzerà questa competizione, il 16 e il 17 luglio 2016, nelle acque del Porto interno della città di Brindisi, dove imponenti catamarani (classi 3000 e 5000) si sfideranno ad altissime velocità per regalare agli appassionati uno spettacolo mai visto in città, che si aggiudicheranno il Trofeo “Brindisi OffShore Racing 2016”.

La massima espressione, in Italia, dell’Offshore è data proprio dalle Classi 3000 e 5000, con la titolazione del Campionato Italiano e sono sotto l’egida della Federazione Italiana Motonautica. Normalmente le gare si disputano su tutto il territorio Italiano con un numero di location comprese tra 5 alle 7. Su queste imbarcazioni l’equipaggio è composto da 2 Piloti, Pilota e co-pilota, o, per il solo Campionato Italiano, da un solo Pilota e le imbarcazioni sono obbligatoriamente con capsula di tipo a Tandem o Affiancata.